Se c’è una cosa su cui probabilmente siamo tutti d’accordo è che il l’impatto che il 2020 ha avuto sui brand e sui consumatori è stato senza precedenti.

Sebbene fare una pianificazione per il 2021 non sia un compito facile in questo momento di forti cambiamenti socioeconomici, l’influencer marketing può portare moltissime opportunità di crescita ai brand pronti a sperimentare e ad apportare cambiamenti rapidi ove necessario.

In questo articolo faremo un’analisi di quanto successo nel 2020, evidenzieremo i marchi, le tendenze, le collaborazioni con influencer che si sono distinte sui social. Vedremo quali brand hanno mantenuto lo slancio e scalato le classifiche, quali invece hanno perso punti.

Lasceremo che i dati ci raccontino la storia del panorama della moda e del beauty in un periodo senza precedenti, ripercorrendo gli alti e bassi di un settore che sta imparando a navigare l’influencer marketing in un ambiente completamente diverso.

Continua a leggere per scoprire quali brand si sono distinti nel 2020 e quali brand sono posizionati per un grande 2021.

Beauty Brand in Francia e Regno Unito 

Prodotti di punta e per la cura della persona, questi sono gli articoli che hanno trainato il mercato della cosmesi sia in Francia che in Inghilterra.

Se diamo un’occhiata alle tabelle (dati forniti da Tribe Dynamics), le variazioni in termini di engament rispetto allo stesso periodo nello scorso anno sono state molte, sia in positivo che in negativo. In particolare, alcuni brand di media gamma hanno registrato dei picchi in crescita notevoli.

Brand & Influencer: i trend internazionali 2020/2021

UK Beauty via Tribe Dynamics

Ad esempio, alla posizione 10 della classifica inglese, troviamo P.Louise Makeup Academy con un +24% di engagement rispetto all’anno precedente. Il marchio ha registrato una crescita rispettivamente del 41% e del 5% anche in Francia e negli Stati Uniti. Gran parte del successo del marchio è dovuto dalla popolarità della sua linea di punta P.Louise Base, che ha fatto crescere l’engagement in maniera costante, mese dopo mese, per tutto il 2020.

Brand & Influencer: i trend internazionali 2020/2021

@staceymariemua via Instagram

Appena fuori dalla Top 10, BPerfect Cosmetics ha visto un aumento dell’engagement del 78% su base annua, in gran parte grazie alla collezione di punta Stacey Marie Carnival Palettes, nata grazie alla collaborazione con l’influencer make-up artist Stacey McDonald (@staceymariemua su Instagram) che da sola ha contribuito al 44% della crescita totale del marchio nel 2020.

In Francia, Fenty Beauty ha guadagnato il 43% di engagement su base annua, raggiungendo così la vetta della classifica del 2020. Sebbene il marchio fosse sceso al nono posto a Novembre, Fenty Beauty è rimbalzato in seconda posizione a Dicembre, chiudendo l’anno alla grande grazie ad una raffica di attività natalizie.

Brand & Influencer: i trend internazionali 2020/2021

France Beauty via Tribe Dynamics

Ma la cifra di crescita più strabiliante della Top 10 appartiene a HelloBody che ha registrato un miglioramento del 117% su base annua. Il marchio indie tedesco per la cura della pelle ha raggiunto questo risultato grazie a una strategia di influencer marketing riadattata ai trend del 2020: HelloBody ha puntato sugli influencer con ampio seguito sia su Instagram Stories che su TikTok, abbracciando anche il trend della cura della persona con prodotti naturali come la COCO Wow French Pink Clay Mask.

I brand del lusso in America

Il mercato del lusso ha subito un calo visibile nel 2020, con i primi 10 brand  Americani che hanno registrato in media una diminuzione dell’11% di engagement su base annua. L’unica eccezione è rappresentata da Bottega Veneta che entra in classifica al numero 10, con una crescita del 116% su base annua.

È facile capire come mai il settore del lusso abbia subito un arresto così forte: tra campagne promozionali e sfilate di moda in gran parte fuori gioco, i marchi della moda di lusso, più di qualsiasi altro vertical, sono stati costretti ad adattarsi a un ecosistema completamente nuovo.

Brand & Influencer: i trend internazionali 2020/2021

@jacquemus via Instagram

I marchi che sono riusciti ad emergere nel 2020 sono quelli che hanno reso il cambiamento fluido e rapido. Ad esempio, appena fuori della Top 10, Jacquemus, con una crescita del 33% su base annua, si è dimostrato degno di nota per la prima sfilata di moda a prova di distanziamento sociale. La sfilata si è tenuta a Luglio e si è svolta in un campo di grano appena fuori Parigi. La creatività dell’evento, a dimostrazione che i marchi vincenti sono stati quelli che si sono adattati alle sfide del 2020, ha portato ad un aumento del 103% di engagement su base mensile per Jacquemus, consolidando l’ottima performance del marchio lo scorso anno.

Brand & Influencer: i trend internazionali 2020/2021

US Luxury Fashion via Tribe Dynamics

Bottega Veneta deve gran parte del suo successo dello scorso anno al suo Direttore Creativo Daniel Lee, che ha rivisto completamente l’estetica del brand, ideando la “New Bottega”. Questa è stata probabilmente una delle rivisitazioni più drastiche di un brand di lusso di alto profilo negli ultimi anni. La curiosità tra influencer e le celebrità ha portato a una tendenza al rialzo per Bottega Veneta: dopo un inizio in crescita nel primo trimestre del 2020, il marchio è affondato nel secondo trimestre (insieme al resto del mondo della moda di lusso), ritornando però a scalare le classifiche fino ad entrare nella top 10 nel terzo e quarto trimestre.

L’abbigliamento casual in America

I top 10 dell’abbigliamento hanno visto una forte crescita in termini di engagement durante il 2020. Il successo è dovuto a diverse strategie, tra cui la collaborazione con influencer e personaggi dello spettacolo, il focus sull’abbigliamento sportivo e quello comodo per stare in casa.

Brand & Influencer: i trend internazionali 2020/2021

@theestallion via Instagram

Eccezionale la crescita del 295% su base annua registrata dal marchio linea di lingerie Savage x Fenty di Rihanna. Il boom di crescita è arrivato durante il secondo trimestre, grazie alla collaborazione con la nota influencer rapper Megan Thee Stallion (@theestallion su Instagram) che ha promosso la collezione Savage x Fenty. Durante tutto l’anno, il marchio è stato supportato da amici e collaboratori della rapper, tutti ovviamente influencer di altissimo profilo, con post taggati #SavagexAmbassador che hanno contribuito al 53% della crescita totale annua di Savage c Fenty.

Un’altra strategia vincente del 2020 è stata quella di incoraggiare i consumer a fare esercizio e a rilassarsi a casa con prodotti in linea con le nuove esigenze. Gymshark e SHEIN, hanno abbracciato rapidamente la nuova cultura “casalinga” portata dal lockdown, riuscendo così ad aumentare il loro engagement rate rispettivamente del 9% e del 37%.

Entrambi i brand si sono immediatamente allineati alle campagne social stile “io resto a casa” lanciate a Marzo in tutto il mondo. Gymshark ha puntato su contenuti taggati #HomeWorkout e #AtHomeWorkout. SHEIN invece ha lanciato l’iniziativa #SHEINAtHome e a Maggio ha realizzato l’evento virtuale #SHEINTogether, uno streaming durato una giornata intera i cui proventi sono stati donati al fondo covid-19 dell’OMS.

Brand & Influencer: i trend internazionali 2020/2021

US Apparel via Tribe Dynamics

In generale, i marchi che hanno registrato una buona crescita nel 2020 sono quelli che hanno puntato ad incentivare il pubblico a prendersi cura di sé, a sfruttare il momento di difficoltà per la crescita personale. Ma anche quelli sensibili alla questione della sanità pubblica.

Activewear e loungewear, già in crescita da anni, hanno avuto un ulteriore spinta in avanti: nella prima categoria, marchi come Fabletics (+142% su base annua) si sono distinti grazie a collaborazioni di alto profilo come quelle con l’influencer Madelaine Petsch, star di Riverdale (@madelame su Instagram) e la cantante Demi Lovato (@ddlovato su Instagram), i cui proventi sono stati destinati al fondo per l’emergenza COVID-19 dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Tra tutti, il brand Lounge Underwear (+119% su base annua) è stato probabilmente il più in linea con lo spirito del 2020, registrando una crescita costante durante tutto l’anno grazie alla sua #FemaleFamily, composta da brand ed influencer partner che hanno postato regolarmente i suoi outfit comodi, perfetti per la vita in casa.

Previsioni per il 2021

Le prime settimane le 2021 lo hanno reso chiaro: il ritorno alla normalità è ancora lontano (purtroppo).

Brand & Influencer: i trend internazionali 2020/2021I brand che vogliono avere successo nel 2021 devono cercare di capitalizzare su quanto imparato nel 2020: i marchi che sono emersi sono quelli che hanno puntato su una combinazione tra qualità dei prodotti, influencer di rilievo ed in linea con la propria vision, focus sulla cura della persona e sul supportare i consumatori in questo momento difficile, sensibilità rispetto alla questione della sanità pubblica.

Altro elemento da tenere in considerazione è che, nonostante i molti cambiamenti e l’adattarsi alla nuova quotidianità portata dal COVID19, i principi dell’influencer marketing rimangono gli stessi.

Costruire una community di influencer fedeli ed appassionati al proprio brand, non solo può contribuire al successo delle proprie campagne digitali, ma consente anche di avere continuità ed incrementare le connessioni, elementi necessari in un panorama mutevole come quello che lo scorso anno ha portato.

Ti è piaciuto l'articolo?

Top
0
Interessante
0
Adorabile
0
Non ne sono sicuro
0

Comments are closed.

You may also like