Imparare l’inglese è ormai necessario sia per poter viaggiare che per poter lavorare. Ma imparare una lingua da zero, o perfezionarla, richiede un impegno costante.

La buona notizia è che il modo migliore di imparare l’inglese è quello di dedicare solo poche decine di minuti (20/30min) al giorno all’apprendimento. Ciò che davvero conta è non smettere mai e ripetere gli esercizi con costanza e dedizione.

Oggi esistono moltissimi strumenti per imparare non solo autonomamente, ma anche nel modo e nei momenti più convenienti per te…perfino sotto l’ombrellone!

Imparare l’inglese con lo smartphone

Indovina qual è lo strumento migliore per imparare l’inglese? Si, è proprio quel device lì che tieni sempre tra le mani: il tuo smartphone.

Il tuo smartphone e il tuo tablet sono gli strumenti migliori per trovare un corso d’inglese adatto al tuo livello, divenente e sempre pronto all’uso.

Perché dunque non occupare un po’ del tempo trascorso sotto l’ombrellone in maniera costruttiva, magari per acquisire o affinare una nuova skill come la padronanza della lingua inglese?

Imparare l'inglese con lo smartphone

Ti consiglio alcune applicazioni scaricabili dall’AppStore facili e divertenti da usare:

Duolingo: se sogni di imparare l’inglese gratuitamente con Duolingo puoi! Quest’app consente un apprendimento facile e completo dell’inglese a tutti i livelli: lettura, ascolto, comprensione e pronuncia. Avrai inoltre un piccolo coach virtuale che ti aiuterà a ricordarti di completare i tuoi 15 minuti di lezione giornaliera.

Learning English For BBC: quest’applicazione è adatta a chi ha già delle solide basi di lingua inglese e vuole acquisire un livello più avanzato. L’applicazione è completa e ti permetterà di migliorare il tuo inglese sotto ogni punto di vista: grammatica, vocabolario, pronuncia.

Babbel: quest’applicazione è a pagamento, ma ha comunque un costo ridotto in paragone ad un classico corso di inglese in presenza. L’applicazione è molto divertente e consente un facile apprendimento della lingua di Shakespeare.

Busuu o MosaLingua: queste app sono l’ideale per arricchire il tuo vocabolario e studiare la grammatica. La loro funzione è mirata a queste due aree di apprendimento.

Imparare l’inglese leggendo un libro

Leggere un libro (o una rivista) sotto l’ombrellone è uno dei passatempi tipici dell’estate. Perché non farlo in lingua inglese?

Per aiutarti nella comprensione del testo puoi avvalerti dell’ausilio dei traduttori online: semplici, gratuiti e veloci da utilizzare.

Ma come scegliere lo strumento migliore? Se hai già fatto qualche prova, avrai notato che le traduzioni online possono variare molto a seconda dello strumento utilizzato.

I migliori strumenti presenti sul web sono senza dubbio Google Traduttore e Reverso Context.

Questi traduttori sono estremamente efficaci perché permettono di tradurre sia parole che intere frasi, ma attenzione, non saranno mai all’altezza di una traduzione “umana” poiché non sono in grado di percepire le sottigliezze del linguaggio o il contesto in cui è calata una frase.

Tuttavia, traduttori come Reverso e Linguee sono ottimi ausili per capire come una parola può essere utilizzata in un contesto, questi strumenti infatti utilizzano degli algoritmi che creano dei paralleli tra la lingua di destinazione (l’italiano) e la lingua di origine (l’inglese).

Questi strumenti sono particolarmente utili quando ciò che sfugge non è tanto il significato della singola parola, ma il suo utilizzo in una frase. Oppure quando si incontrano costrutti particolari come i phrasal verbs.

Imparare l'inglese leggendo

Un altro strumento molto utile che consente di trovare con un solo tap il significato della parola o della frase che stai leggendo è il Kindle o e-book Reader.

Con questo strumento potrai non solo portarti sotto l’ombrellone un’intera libreria al peso di un solo libro, ma anche vedere con un solo tap la traduzione di google traduttore, la definizione del tuo dizionario di riferimento preferito e la possibilità di ricercare il termine sul web.

Il kindle contiene inoltre diversi strumenti per l’ampliamento del vocabolario come, ad esempio, la possibilità di salvare in automatico in una lista tutti i termini che hai cercato in precedenza, durante le tue letture. Cliccando su ognuno di essi, otterrai una finestrella che te ne rammenterà il significato.

La tabella “Usage” ti riproporrà la frase in cui hai incontrato il vocabolo. Questa funzione permette di assicurarsi di ricordare le parole cercate precedentemente, in modo da permetterti di costruire attivamente il tuo vocabolario durante le tue letture.

Imparare l’inglese con i podcast

I podcast sono strumenti utilissimi per approfondire le capacità di comprensione e per imparare meglio la pronuncia. Esistono podcast di ogni tipo, sicuramente non farai fatica a trovarne uno da ascoltare sotto l’ombrellone.

Vantaggi di utilizzare un podcast come metodo di apprendimento:

  • I podcast permettono di seguire corsi di inglese senza avere l’impressione di studiare.
  • I podcast sono strumenti estremamente educativi e permettono di approfondire una materia di interesse mentre si impara una nuova lingua.
  • Da ascoltare sullo smartphone o sul lettore MP3, i podcast possono viaggiare con te ovunque.
  • In questo modo, puoi assimilare molti vocaboli ed espressioni inglesi, senza rendertene conto.
  • Più ascolterai parlare in inglese e più facilmente il tuo cervello assimilerà questa lingua straniera!

Imparare a parlare inglese e a comprenderlo non è mai stato così facile.

Di seguito, ti propongo una lista di podcast dedicati all’apprendimento della lingua inglese:

  COSA SENTIRAI…
ESLpod (English as a Second Language) qui non sentirai una sola parola di italiano! Perfetto per chi si posiziona già su un livello intermedio.
English Pronunciation pod come suggerisce il nome stesso, questo podcast permette di migliorare la tua pronuncia.
Business English Pod per coloro che desiderano imparare l’inglese commerciale.
The English We Speak proposto dal famoso canale BBC, contiene brevi podcast che permettono di imparare ogni giorno frasi o parole inglesi.
Learn English che si focalizza sulle situazioni quotidiane per imparare l’inglese di base.
English for Schools realizzato in collaborazione con il British Council.
Speak Easy di Radio Monte Carlo con l’inconfondibile voce di Clive. In ogni episodio, puoi imparare un nuovo vocabolo attraverso le canzoni più famose. Molto divertente!

Ma questi sono solo alcuni esempi, online puoi trovare i podcast per ogni esigenza: per la pronuncia, per la scrittura, per l’informazione.

Alcuni programmi, oltre al file audio, offrono anche la trascrizione dei testi. Vedere scritti i dialoghi che ascolti aiuta l’apprendimento e soprattutto aiuta a memorizzare i nuovi vocaboli.

Altri podcast sono completamente gratuiti, altri permettono di accedere ad alcune risorse gratuitamente, ma per ottenere servizi più ampi (come le trascrizioni) richiedono un abbonamento.

Imparare l'inglese con un podcast

Se hai già un buon livello di inglese, puoi passare direttamente all’ascolto di un podcast che tratta un tema di tuo interesse. In questo modo non solo apprenderai l’inglese, ma approfondirai un tema di tuo interesse. Tra gli argomenti più popolari vi sono:

Tra i canali principali dove è possibile trovare i migliori podcast ci sono:

  • Spotify: una delle app più famose per lo streaming musicale che ora permette di ascoltare e scaricare podcast, offrendo sia una lista con i più famosi che una suddivisione per categorie
  • Apple podcast: applicazione già presente quando si acquista un iPhone, dal menu si può cliccare su “ascolta ora”, “scopri”, “cerca” e “libreria”
  • Spreaker: app gratuita che offre una selezione di canali dove vengono inseriti podcast diversi ma riguardanti lo stesso argomento
  • Audible: l’app di Amazon dedicata agli audiolibri offre ora una sezione dedicata ai podcast di grande qualità
  • Google podcast: app per dispositivi Android in cui è possibile cercare e ascoltare i podcast suddivisi per categoria dalla schermata principale
  • Storytel: nata come piattaforma per gli audiolibri oggi permette di ascoltare moltissimi podcast

Conclusioni

Come abbiamo visto, ci sono davvero molti modi per imparare l’inglese sotto l’ombrellone, e a seconda del tuo livello e dei tuoi interessi, puoi scegliere il metodo di apprendimento che più si adatta alle tue esigenze.

Puoi seguire questi consigli a tappe, usare più di uno strumento per volta oppure scegliere il tuo preferito. Ciò che conta è imparare divertendosi e soprattutto non smettere mai di imparare!

Ti è piaciuto l'articolo?

Top
0
Interessante
0
Adorabile
0
Non ne sono sicuro
0

Comments are closed.

You may also like