Digital & BusinessStorie di Impresa

Lookiero, il servizio di e-personal shopper online tra coccole e sorprese

Girare per negozi, infilarsi nei camerini per ore con capi di svariate fantasie e colori, ma alla fine uscire sempre a mani vuote.

Quante volte è capitato di rimanere preda dell’indecisione e non trovare quella chicca che stavate cercando? … Ancora non conoscevate Lookiero!

Lookiero, è il primo servizio europeo di e-personal shopping online dedicato alle donne. Diffuso in Italia dal 2019, nasce dall’intuizione di Oier Urrutia, oggi è una start-up (ormai diventata grande, quest’anno festeggia il 6° compleanno) che ha unito la tecnologia dell’e-commerce con la forza del capitale umano, puntando su empatia e professionalità dei suoi 200 Personal Shopper.

Ogni giorno i consulenti di stile supportano le donne e le aiutano a trovare un nuovo stile all’interno della box personalizzata con 5 capi a sorpresa inviata a casa. 

Lookiero Come funziona

Clicca e scopri come funziona Lookiero.

Il “guardaroba ragionato” è il vero punto di svolta di Lookiero per tutte le donne

Un guardaroba ragionato: dove, come e perchè? Lo racconta, Lavinia Franzetti, CMO, Lookiero:

“Lookiero risponde anche a un nuovo modo più consapevole e sostenibile di fare shopping. Possiamo parlare di “guardaroba ragionato” perchè il personal shopper Lookiero costruisce in ogni box un mini guardaroba perfettamente coordinabile in più outfit e sempre pensato per creare mix&match con i capi basic già inLavinia Franzetti_CMO_Lookiero possesso della cliente.

Questo aspetto anti-spreco reso possibile dalla consulenza dei Personal Shopper è sicuramente uno dei plus su cui lavoreremo molto da un punto di vista comunicativo, insieme ai valori propri del brand come body-positivity, self expression e consapevolezza del proprio potenziale”. 

Parola d’ordine: “attenzione”. Alle donne e al mondo curvy.

Abbiamo detto della difficoltà di scegliere il capo giusto da sola facendo shopping, ebbene sì un sondaggio condotto da Lookiero tra le sue clienti conferma: 3 donne su 5 hanno dichiarato che non amano fare shopping nei negozi, perché si sentono in difficoltà nel camerino, con il proprio corpo. 

Con Lookiero la body-positivity non è solo a colpi di claim, ma un vero è proprio touchpoint comunicativo: ogni donna deve poter viver a pieno la propria unicità e superare anche qualche incertezza. 

Lo stile deve diventare un mezzo a disposizione delle donne per sentirsi bene con sé stesse e valorizzare la migliore versione di sé, accettando anche quei piccoli difetti che spesso danno adito a inutili pensieri. Guardarsi allo specchio del camerino ed essere assalita da paure e indecisioni che portano, spesso, ad un’immagine distorta di noi stesse. Si, è una situazione comune a molte!

Lookiero ha indagato anche la percezione del sé davanti allo specchio e gli effetti negativi che ne derivano: 

  • l’88% delle donne cambierebbe qualcosa del proprio corpo.
  • Il 61% delle donne hanno rinunciato a intraprendere un’attività perché non si sentivano a loro agio con il proprio corpo.
  • Il 63% delle donne riconosce di essere troppo autocritica con sé stessa.
  • Un buon 60% delle intervistate fa abitualmente shopping online, e molte hanno dichiarato che la scelta è dettata dal sentirsi a disagio nel provare i vestiti in store e vedersi nello specchio del camerino.

Così non va bene!

Self-empowerment: Lookiero dice “presente”

Serve una buona iniezione di self-empowerment, per guardarsi in ogni specchio e lasciarlo con un sorriso, per uscire ogni giorno di casa in nome del power dressing. Lookiero, ascolta e risponde ad un bisogno manifesto delle donne: essere ascoltate, avere a disposizione una consulente di stile che le accompagnerà nella scelta di uno stile comfort.

Con Lookiero il servizio della consulenti di stile diventa democratico: le competenze e l’expertise delle personal shopping combinate al potere dei dati e dell’intelligenza artificiale, grazie agli algoritmi proprietari, consentono di offrire ad ogni cliente una migliore interpretazione delle esigenze dei clienti. Lo shopping sostenibile insomma con capi giusti e occhio agli sprechi.

Lookiero_Personal Shopper

 

Un servizio attento e premuroso che coccola ogni cliente: i capi riposti con estrema cura nella velina, la lettera personalizzate della personal shopper dedicata ad ogni cliente e il vademecum di mix&match che suggerisce gli abbinamenti possibili con i 5 capi inviati, ma anche con altri abiti o accessori che potrebbe già avere in guardaroba così da sfruttare la massimo ogni pezzo dell’outfit. 

Parola d’ordine: “felicità”.  La ricetta  per un team felice

La felicità in Lookiero è un valore non solo destinato alle clienti, ma Lookiero  ha a cuore la felicità anche di chi vi lavora. Una start up pensata per le donne e fatta da donne: il 62% dei dipendenti sono donne, così come il 50% del management

Il modello organizzativo è quello proprio di una start up (che punta già all’essere scale up) giovane ed innovativa, ed accoglie il lavoro agile con una vera e propria ricetta: smartworking ibrido, settimana corta, team connessi da remoto, team building due volte l’anno, cura della comunicazione interna. 

Lookiero_box

850 persone, dislocate nelle 9 nazioni europee in cui Lookiero è presente, abbracciano e condividono questo mood che si basa su libertà e responsabilità, in cui ogni collaboratore lavora dove vuole senza certificare le ore attraverso software specifici per il monitoraggio del rendimento.

La comunicazione interna come punto di forza, slack come strumento di confronto e aggiornamento quotidiano.

E allora cosa aspettare? Il primo step è completare il proprio Profilo di Stile e poi non resta che attendere le proposte inviate dalla Personal Shopper Lookiero!


Hai una realtà imprenditoriale al femminile?
Scrivici a info@business4women.it e raccontaci la tua storia!

Ti è piaciuto l'articolo?

Top
1
Interessante
0
Adorabile
0
Non ne sono sicuro
0

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may also like