Digital & Business

Piano editoriale e social media strategy: via!

Piano editoriale e social media strategy: via!
Piano editoriale e social media strategy: via!

Piano editoriale e social media strategy: se i social media sono uno dei touchpoint digitali individuati dalla tua strategia di comunicazione, sei nel posto giusto!

In questo articolo approfondiremo come costruire un piano editoriale e quali sono gli elementi, da tenere in considerazione, per una social media strategy in grado di generare lead e awareness.

Piano editoriale e social media strategy: via!

Piano editoriale e social media strategy: via!

Social media strategy: che cosa vuol dire?

Una strategia di comunicazione sui social media è un riepilogo di tutto ciò che intendi fare e vuoi ottenere sui social media. Una strategia pianificata guida le tue azioni di comunicazione, con il supporto delle statistiche presenti nelle varie piattaforme riuscirai a capire se le tue attività stanno avendo successo.

Le piattaforme digitali, se curate nei contenuti e negli elementi che compongono la visual communication, creano engagement e fidelizzazione con la clientela, stabiliscono una solida empatia con il target di riferimento.

Una social media strategy è un investimento di tempo e risorse. Occorre prestare attenzione sin dalle prime fasi della pianificazione e definire con cura non solo i social media sui quali essere presenti, ma pianificare attraverso un piano editoriale contenuti ad hoc e differenziati per ogni social. Un’altra attenzione è quella di rispettare il Tone of Voice e le logiche proprie di ogni piattaforma. 

Un piccolo consiglio prima di iniziare:

se non hai molto tempo da dedicare alla creazione dei contenuti ricorda che l’importante non è aprire tanti profili, ma averne pochi e ben curati.

Come scegliere i canali social?

Piano editoriale e social media strategy: via!

La scelta dei canali social è il passaggio fondamentale, come sceglierli? Bisogna definire quali sono le piattaforme che più si adattano al tuo brand o alla tua azienda. Esistono diversi canali social: ad esempio, se si punta sul costumer service Facebook e Twitter sono ideali, un esempio è la pagina Facebook di Tim.

Quando aprire Instagram o Tik Tok, invece? Instagram è il social glamour per eccellenza i contenuti devono essere curati e accattivanti nel formato immagine, Stories o Reels. Si parla per immagini, perciò si rivela molto adatto per chi vende prodotti: moda, architettura, design e beauty sono le industry più presenti sulla piattaforma.

6 step fondamentali per una social media strategy 

Le 6 fasi da seguire per arrivare a costruire il tuo piano editoriale.

  • Pianificazione: deve esserci chiarezza sugli obiettivi, i target da raggiungere, il budget da investire, i social da utilizzare, i contenuti da pubblicare, il budget a disposizione per le attività di advertising.
  • Creazione: attenzione ai contenuti che devono sempre essere di alta qualità e originali. L’obiettivo di ogni post deve essere quello di attrarre l’attenzione dell’utente. Lasciati aiutare dai tool: Canva è perfetto, grazie  ai template pre-impostati ma personalizzabili si possono creare i set di base per Stories e Post.
  • Pubblicazione: quando, dove e come pubblicare i post.
  • Promozione: è difficile che i tuoi contenuti abbiamo successo solo con traffico organico; prova a dare un boost ai tuoi profili con una strategia di advertising studiata ad hoc per ogni piattaforma Facebook, LinkedIn, Instagram.
  • Gestione della community: commenti e feedback in Direct Message o sotto il post non possono essere lasciati soli, occorre rispondere sempre ai follower e a chi chiede informazioni sul prodotto o servizio. L’engagement sui social è una metrica fondamentale e la gestione della community contribuisce a migliorarlo.
  • Ascolto e analisi: hai pubblicato il post e pensi di aver finito? No, c’è ancora uno step importante da fare: ascolto e analisi. È importante monitorare il buzz online che si forma intorno al tuo brand o al tuo prodotto, in questo modo avrai ben chiare le opinioni e i pensieri che i clienti hanno della tua azienda. Dai un’occhiata alle statistiche di Instagram e Facebook scopri chi il tuo target e analizza quali sono i post che ottengono un engagement maggiore: i carosello o i video? Fanne tesoro e tienilo bene a mente per le prossime pubblicazioni.

Il piano editoriale

Piano editoriale e social media strategy: via!

Che cosa è il piano editoriale? È la messa a terra, in bella copia, di tutto quello spiegato sino ad ora. Il piano editoriale è un documento che serve a identificare quali sono i contenuti da produrre, su quali social media devono essere postati e con quale cadenza temporale. Il piano editoriale serve a:

  • strutturare la comunicazione esplodendo tutte le idee, gli spunti e le necessità di pubblicazione.
  • Delineare una strategia editoriale utile che risponda agli obiettivi del brand e alle richieste e bisogni del target di riferimento.
  • Creare un vero e proprio piano di azione delle pubblicazioni.

Che cosa inserire nel piano editoriale? 

  1. Crea contenuti differenti per tipologie. Contenuti  informativi, educativi e di intrattenimento. Quando si costruisce il piano editoriale bisogna tenere a mente gli obiettivi per cui si comunica, creare quindi contenuti che abbiano lo scopo di aiutare, ispirare e intrattenere.
  2. Suddividi i tuoi contenuti in rubriche o tematiche fisse. Individua delle rubriche che possono essere continuative, degli argomenti fissi da trattare o dei percorsi da pubblicare a cadenza regolare che interessino il tuo pubblico. Se hai degli argomenti molto lunghi e complessi, suddividili in più elementi, in questi casi il formato carosello è l’ideale.
  3. Individua una regolarità di pubblicazione: come già detto, una strategia è vincete se curata e attenta ad ogni dettaglio. Non ha senso fare un calendario di pubblicazione molto intenso, se poi non si ha sufficiente tempo a disposizione per seguire tutti gli step.

Ti è piaciuto l'articolo?

Top
0
Interessante
0
Adorabile
0
Non ne sono sicuro
0

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may also like