Digital & Business

PNI 2021: start up innovative e imprenditorialità accademica.

PNI è la Business Plan Competition più importante d’Italia che seleziona i migliori progetti di start up innovative, nati dai talenti delle università e degli enti di ricerca.

La missione 4 del PNRR dedicata a “Istruzione e Ricerca”, predispone oltre 11 miliardi di euro per la componente “Dalla ricerca all’impresa” con l’obiettivo prefissato di “innalzare il potenziale di crescita del sistema economico”, rafforzando i sistemi di ricerca e la loro interazione con il mondo delle imprese e delle istituzioni. 

In questo articolo vedremo che cosa sono le start up innovative e gli obiettivi del Premio Nazionale per l’Innovazione 2021.

Le start up innovative in Italia

Le start up innovative sono quelle che si contraddistinguono per lo sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti o servizi ad alto valore tecnologico. Gli ultimi dati rilasciati dal Ministero dello Sviluppo Economico, riportano che il numero di start up innovative in Italia è pari a 13.582 (iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese ai sensi del decreto-legge 179/2012), in crescita dell’8,1% (ovvero di 1.021 unità) in confronto al dato registrato al 31 marzo 2021. Di queste, 3.627 ha sede in Lombardia, che occupa quindi il primo posto salendo sul podio (con il 26,7% del totale nazionale).

Le start up innovative sono soprattutto micro-imprese, vantano un valore della produzione medio di poco inferiore a 171,7 mila euro. Ciò è anche dovuto al ricambio costante cui è soggetta questa popolazione: per definizione, le imprese “best-performer”, più consolidate per età e fatturato, tendono progressivamente a perdere lo status di start up innovativa.

In questo contesto, si insedia il Premio Nazionale per l’Innovazione 2021, che raccontato da Alessandro Grandi, Presidente di PNICube nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento, rappresenta:

«…un’irripetibile opportunità di sviluppo che anche la rete degli incubatori universitari è determinata a cogliere. D’altronde, sostenere la nascita di imprese ad alto contenuto di innovazione, diffondere la cultura d’impresa in ambito accademico e favorire il rapporto tra ricercatori, aziende e finanza, sono da sempre le finalità del Premio Nazionale per l’Innovazione, e le start up nate dalla ricerca aiutano il Paese a rispondere alle sfide del presente e a costruire il futuro.» 

PNI 2021: start up innovative e imprenditorialità accademica.

PNI 2021: start up innovative e imprenditorialità accademica.

Il Premio Nazionale per l’Innovazione 2021

“Dalla ricerca all’impresa per un futuro sostenibile” sarà il tema dell’edizione 2021 della più importante e capillare business plan competition d’Italia. PNI 2021, è promossa dall’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari – PNICube,  aggrega 51 Università e incubatori accademici e coinvolge i progetti start up innovative  risultati vincitori delle 15 Start Cup regionali attive.

Il premio approda per la prima volta nel Lazio, dal 30 novembre e il 3 dicembre 2021 l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” ospiterà la due giorni dedicata alle migliori idee di impresa hi-tech nate dalla ricerca accademica, provenienti da 16 regioni italiane. Un’iniziativa che in un momento decisivo per il Paese, vede il sostegno di Regione Lazio, Lazio Innova, Unindustria, con la main partnership del Gruppo Iren e la main sponsorship di Intesa Sanpaolo, Intesa Sanpaolo Innovation Center e Gilead Sciences. 

PNI 2021: start up innovative, talenti accademici e crescita economica

Secondo l’OCSE , PNI rappresenta un percorso generativo unico a livello locale e nazionale, è infatti stato riconosciuto come best practice per la sua capacità di mettere in rete i network locali – enti pubblici, investitori, imprese dei territori e le 51 università aderenti al circuito – per la promozione dell’innovazione e dell’imprenditorialità accademica. 

Innovazione, sostenibilità e sviluppo omogeneo delle regioni sono state indicate, nel corso delle conferenza stampa, come il forte contributo che PNI e il mondo accademico portano per le prospettive di crescita dell’intero paese. Una crescita, che guidata dalla ricerca e dai giovani talenti porta ad un’economia nuova, più dinamica, creativa e sostenibile.

Ecco un breve riepilogo del format di PNI 2021.

  • PNI 2021 si svolgerà in modalità mista in 2 giornate: martedì 30 novembre (dalle 10 alle 17:30), online, e venerdì 3 dicembre (dalle 09:30 alle 13:30), in presenza nell’Ateneo di “Tor Vergata” e in streaming.
  • Tutto ruota intorno alla sfida a colpi di pitch tra i migliori progetti d’impresa hi-tech italiani nati in ambito universitario, con un montepremi complessivo di circa 1,5 milioni di euro, alla quale accedono gli oltre 60 vincitori delle 15 Start Cup regionali attivate dagli Atenei che aderiscono a PNICube.
  • Nel corso delle due giornate, si terranno numerosi panel di riflessione e confronto sul ruolo dell’università nel passaggio “dalla ricerca all’impresa” all’interno del nuovo contesto socio-economico creato dalla pandemia, e nel quadro degli obiettivi del PNRR.
  • Il 3 dicembre (9:30-13:30), invece, andrà in scena – anche in streaming – la sfida finale e la cerimonia di premiazione. Entrambe le giornate sono aperte al pubblico attraverso la piattaforma “unitorvergata-pni2021.ibrida.io”.
Rivivi la Conferenza stampa di presentazione della diciannovesima edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione.

Hai una start up innovativa al femminile?
Scrivici a info@business4women.it e raccontaci la tua storia!

Ti è piaciuto l'articolo?

Top
0
Interessante
0
Adorabile
1
Non ne sono sicuro
0

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may also like