Il benessere psicofisico è stato uno dei temi centrali del 2020. I content creator di tutto il mondo, in linea con l’evoluzione della pandemia, hanno dedicato sempre più contenuti a questo argomento, e di pari passo hanno cercato e preferito brand in linea con le nuove necessità.

Grazie ai buoni propositi per l’anno nuovo, il tema del benessere continua a spopolare su tutte le piattaforme social anche nel 2021. Brand sportivi e marchi di make-up ecosostenibile continuano ad essere i preferiti degli influencer e del loro pubblico.

Mentre i marchi di athleisure e cosmesi cruelty free hanno cavalcato l’onda dell’entusiasmo per il wellness registrando dei picchi di engagement inauditi, gli altri brand si sono attivati per creare linee e collaborazioni dedicate alla cura della persona e al benessere.

In questo articolo vedremo come il mondo della moda e della cosmesi si siano messi al servizio del benessere dei propri consumatori. Attraverso posizionamenti strategici, lanci innovativi, e collaborazioni tattiche con diversi influencer, i brand hanno fatto di tutto per agevolare l’ormai popolarissima ed imprescindibile cura di sé.

Benessere & Cosmesi

Il benessere della pelle: focus sugli ingredienti.

La cura della pelle era un tema emergente fin da prima del 2020, ma con l’arrivo del COVID19, la skincare routine è passata da semplice pratica di bellezza a rituale per la cura della persona, un momento di relax che va a giovare alla salute complessiva dell’individuo.

Data la sempre maggiore enfasi sulla skincare, i content creator hanno cominciato a prestare particolare attenzione alla qualità e all’efficacia dei prodotti, favorendo marchi a base di prodotti naturali e cruelty free.

Benessere-della-pelle-e-ingredienti-naturali

Photo credit @farmacybeauty

Per esempio, il brand Farmacy, che utilizza ingredienti naturali e a kilometro zero per i suoi prodotti per la cura della pelle a base vegetale, è stato menzionato ad 1.2k influencer lo scorso gennaio, il 59% di menzioni in più rispetto allo stesso periodo nell’anno precedente.

Un altro brand che ha visto una crescita esponenziale – il 75% rispetto all’anno precedente – è Good Molecules che ha raggiunto una community di 1.7k influencer grazie soprattutto alla sua crema idratante senza siliconi.

US Skincare Metrics via Tribe Dynamics

US Skincare Metrics via Tribe Dynamics

Make-up ecosostenibile in ascesa.

Quando pensiamo al nostro benessere, probabilmente il cassetto dei trucchi non è la prima cosa che ci viene in mente, ma sempre più influencer porgono particolare attenzione agli ingredienti presenti nel loro make-up oltre che a quelli presenti nelle loro creme.

D’altra parte, anche i trucchi sono a diretto contatto con la nostra pelle, pertanto ha senso che anche i brand di cosmesi puntino a tagliare le sostanze chimiche e a salvaguardare la salute della pelle.

A gennaio il brand Ilia ha visto il proprio engagement maggiorato del 161% rispetto allo stesso periodo nell’anno precedente. Questo clean beauty brand deve il suo successo soprattutto ai suoi prodotti innovativi. Ilia, infatti, punta su prodotti ibridi, ovvero a metà tra creme e cosmetici, come per esempio il Super Serum Skin Tint SPF 40, un siero colorato a a base di acido ialuronico, squalane e niacinamide.

Make-up-ecosostenibile

Photo credit @kosas

Anche il brand Kosas è stato uno dei preferiti degli influencer, con una crescita di visibilità pari al 44% rispetto all’anno precedente.

Kosas, infatti, oltre ad aver costruito una community di entusiasti del beauty attorno al proprio make-up sostenibile, ha anche saputo fare leva sull’attenzione al benessere per lanciare prodotti per la cura della pelle e della persona come il deodorante Chemistry AHA Serum oppure il burro caco ultra-idratante Kosasport LipFuel.

US Cosmetics Metrics via Tribe Dynamics

US Cosmetics Metrics via Tribe Dynamics

Cura dei capelli sostenibile ed inclusiva. 

Il concetto di clean beuaty non si ferma a creme e trucchi: gli influencer sono impegnati a salvaguardare il benessere della persona e del pianeta anche quando si tratta di capelli e acconciature.

Cura-dei-capelli-inclusiva

Photo credit @adwoabeauty

Per fortuna esistono brand come Mielle Organics e Adwoa Beauty, da sempre dedicati alla realizzazione di prodotti ecosostenibili per la cura del capello.

Cavalcando l’onda dell’inclusività, questi brand hanno fatto un ulteriore passo avanti realizzando prodotti destinati in particolare alla cura dei capelli più ricci.

A gennaio il brand Mielle Organics ha visto il proprio engagement maggiorato del 150% rispetto allo stesso periodo nell’anno precedente. Questo è potuto accadere grazie al crescente entusiasmo attorno a prodotti a base di ingredienti sicuri e naturali come la loro linea di punta Rice Water Collection.

Il brand emergente Adwoa Beauty, che si autodefinisce

un brand moderno, non-tossico, neutrale che punta a soddisfare le esigenze di ogni tipo di capello

vanta una crescita del 227% in termini di engagement rispetto all’anno precedente.

Questo è stato possibile anche grazie ad un’ondata di supporto gratuito da parte di influencer come Nia Imani (@niabiafoefia) che ha indicato tra i suoi prodotti preferiti il balsamo di Adwoa, Baomint Deep Conditioner.

US Haircare Metrics via Tribe Dynamics

US Haircare Metrics via Tribe Dynamics

Benessere & Moda

La moda affronta i grandi spazi aperti.

Avendo da tempo preso ispirazione e collaborato con marchi di streetwear, alcuni brand di lusso all’inizio del 2021 hanno puntato su una nuova nicchia: l’abbigliamento outdoor.

Prendendo spunto dal crescente interesse per le attività all’aria aperta, le uniche sempre fruibili durante la pandemia e spinte anch’esse dall’ondata di entusiasmo per il benessere psicofisico, i brand di alta moda hanno proposto una serie di capi che consentono al proprio pubblico di esplorare in stile il mondo naturale.

La collaborazione luxury-outdoor più chiacchierata dall’inizio dell’anno è quella che ha visto come protagonisti Gucci e The North Face, celebrata da influencer del calibro di Jared Leto (@jaredleto) e Aimee Song (@songofstyle).

Collaborazioni-tra-lusso-e-brand-sportivi

Photo credit @natalia @jaredleto e @winnieharlow

Un altro brand che si è lanciato nel mondo outdoor è stato Fendi con la sua collezione invernale a prova di neve. Tra i capi più in vista ci sono i moon boots logati Fendi indossati dall’influencer Natalia Barulich (@natalia), mentre la famosissima modella Winnie Harlow (@winnieharlow) sceglie di vestire Fendi dalla testa ai piedi per il suo trip sciistico in Colorado.

US Luxury Fashion Metrics via Tribe Dynamics

US Luxury Fashion Metrics via Tribe Dynamics

Activewear: un mercato in crescita esponenziale.

Nonostante le palestre chiuse, il tema dello sport ha visto un picco di crescita soprattutto su Instagram. Molti influencer si sono proposti come motivatori postando i loro allenamenti da casa e assieme ad essi i loro outfit sportivi portando così una grande visibilità ai brand dell’activewear.

Undici dei primi 50 brand (in termini di earned media value) del 2021 sono brand di activewear e athleisure. Ma non solo, questi brand hanno visto in media una crescita del 39% rispetto allo stesso periodo nell’anno precedente.

Benessere moda e activewear

Photo credit @missmiafit

L’entusiasmo attorno allo sport e agli outfit sportivi, ha aperto la strada a brand emergenti come Buffbunny Collection e Balance Athletica: i due marchi hanno registrato rispettivamente una (impressionante) crescita di engagement del 121% e 77% rispetto all’anno precedente.

Buffbunny Collection, un brand tutto al femminile, ha puntato ad una collaborazione continuativa con alcune delle tariner più in vista su Instagram tra cui Mia Sand (@missmiafit).

Mentre invece Balance Athletica ha puntato sia su post di fitness che di lifestyle sponsorizzati da una community diversificata di influencer più piccoli come Jordan Nahs (@jordan.nahs).

US Apparel Metrics via Tribe Dynamics

US Apparel Metrics via Tribe Dynamics

Come cavalcare l’onda del benessere.

Benessere-moda-e-athleisure

Photo credit @jordan.nahs

Il concetto di benessere ha ispirato ed influenzato sia il mondo della moda che quello del make-up per tutto il 2020 e i trend mostrano che continuerà a farlo anche nel 2021.

Dopotutto è difficile che valori come la cura di sé e il mantenersi in forma, che sono alla base del concetto di benessere, si svalutino da un momento a quell’altro.

Per tutti i brand che intendono cavalcare l’onda del benessere questi sono i punti chiave da tenere a mente:

  • Mantieni le promesse fatte agli influencer (e ai consumatori);
  • Fai conoscere i tuoi valori in maniera forte e chiara;
  • Rimani fedele al DNA del tuo brand.

Dati forniti da Tribe Dynamics – la più grande piattaforma al mondo per l’influencer marketing nel settore fashion e beauty.

Ti è piaciuto l'articolo?

Top
0
Interessante
2
Adorabile
1
Non ne sono sicuro
0

Comments are closed.

You may also like